Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Laboratori vari I- Digital disconnection

Oggetto:

Laboratori vari I- Digital disconnection

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice attività didattica
-
Docenti
Simone Natale (Titolare del corso)
Lara Colombo (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea triennale in Scienze della comunicazione
Anno
3° anno
Periodo
Da definire
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
3
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Prova pratica
Tipologia unità didattica
modulo
Corso integrato
Laboratori vari I (S2411)
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il laboratorio ha due obiettivi formativi principali. In primo luogo, si propone di sviluppare la capacità di mettere in relazione strumenti concettuali e dati empirici sui media digitali con le esperienze personali di utilizzo di queste tecnologie. In secondo luogo, il laboratorio ha l’obiettivo di apprendere e sperimentare praticamente l’utilizzo dell’autoetnografia come strumento di riflessione, studio e ricerca.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Gli studenti e le studentesse, attraverso un lavoro guidato di riflessione e analisi delle proprie abitudini e le proprie esperienze con i media digitali, miglioreranno la capacità di applicare la propria materia di studio alla propria esperienza pratica, con particolare riferimento agli strumenti digitali. Questo permetterà loro di approfondire il proprio sguardo sull’universo comunicativo e mediale in modo da esserne attori consapevoli, critici e partecipi, dal punto di vista privato come da quello professionale.

Oggetto:

Programma

La connessione è tra i concetti chiave dell’era digitale. L’accesso a strumenti digitali e alla rete ha un impatto sempre più evidente su strutture ed ineguaglianze sociali, culturali ed economiche, tanto che la connessione a Internet è considerata da molti alla stregua di un diritto fondamentale. Allo stesso tempo, le piattaforme dei social media hanno fatto della connessione il proprio modello di business: per Facebook, Snapchat o Twitter, più gli utenti rimangono e partecipano alla vita “virtuale” delle loro piattaforma – in altre parole, più sono “connessi” -, più queste aziende funzionano dal punto di vista finanziario ed economico. I costi di questa connessione esasperata sono stati sottolineati da numerosi studi che ne hanno sottolineato gli impatti potenziali sulla salute mentale e fisica delle persone e sulle strutture politiche e sociali delle società contemporanea.

È possible navigare queste contraddizioni, mettendo a frutto le opportunità offerte dai social media e dal Web ma allo stesso tempo mantenendo e sviluppando capacità critiche e pratiche sostenibili con questi media? Il lavoro condotto nel laboratorio si propone di cercare risposte sia comuni che individuali a questa domanda attraverso l’utilizzo strategico della “digital disconnection” (ovvero dell’astensione sperimentale dall’utilizzo dei social media e di internet) come mezzo di analisi critica e riflessiva.

La prima parte del laboratorio metterà a disposizione dei partecipanti strumenti concettuali e di studio sui temi della connessione e disconnessione, in particolare a partire dalle prospettive della sociologia e della psicologia. Gli studenti e le studentesse saranno stimolati a leggere e discutere una scelta di brevi testi, anche in lingua inglese, che verrà messa a disposizione in formato elettronico. Nella seconda parte, agli studenti e alle studentesse verrà chiesto di condurre una breve esperienza di disconnessione dai social media a da Internet, e di utilizzare le metodologie dell’autoetnografia come strumento critico e riflessivo per discutere e imparare da questa esperienza. Nello specifico sarà chiesto, su base volontaria, di astenersi parzialmente dall’uso dei social media e di Internet per un breve periodo di tempo (fino a una settimana) e di tenere un diario etnografico durante questo periodo. Infine, l’ultima parte del laboratorio vedrà gli studenti e le studentesse lavorare in gruppo per sviluppare idee e proposte a partire dall’esperienza di disconnessione e dalle riflessioni sviluppate nel laboratorio.  

Qualora l’andamento epidemiologico non lasci aperta la possibilità di portare avanti l’esperimento di disconnessione, un’esperienza alternativa verrà proposta che permetta di condurre l’esperienza autoetnografica in maniera compatibile con la situazione.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali combinate a discussioni di natura seminariale e ad attività individuali e di gruppo. Le modalità di svolgimento dell'attività didattica potranno subire variazioni in base alle limitazioni imposte dalla crisi sanitaria in corso. In ogni caso è assicurata la modalità a distanza.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

I partecipanti dovranno presentare in classe i risultati del lavoro condotto in gruppo. Qualora l’andamento epidemiologico renda impossibile un lavoro di gruppo sufficientemente produttivo e funzionale, questa attività verrà sostituita da una relazione finale che rifletta criticamente sull’esperienza autoetnografica e sui temi della connessione e della disconnessione.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Una scelta di testi, principalmente in lingua inglese, verrà messa a disposizione in formato elettronico durante il laboratorio.

Registrazione
  • Chiusa
    Chiusura registrazione
    23/02/2021 alle ore 00:00
    N° massimo di studenti
    25 (Raggiunto questo numero di studenti registrati non sarà più possibile registrarsi a questo corso!)
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 24/02/2021 16:19
    Non cliccare qui!