Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Antropologia dei media (M-Z)

Oggetto:

Media Anthropology

Oggetto:

Anno accademico 2017/2018

Codice dell'attività didattica
STU0327
Docente
Sara Zambotti (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea triennale in Scienze della comunicazione
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
M-DEA/01 - discipline demoetnoantropologiche
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso fornirà i concetti basilare della disciplina antropologica applicata allo studio dei media intesi come mediatori e produttori di rappresentazioni culturali. L' antropologia dei media si interroga sul valore culturale delle pratiche di ricezione/percezione e produzione di prodotti mediatici (tv, cinema, radio, fotografia, web e tutti gli strumenti di comunicazione). I concetti chiave di questa ricerca sono: l'immaginario, la produzione discorsiva, la costruzione della soggettività, la percezione e la tecnologia. I contesti di analisi comprendono: i processi di produzione mediatica, la produzione di significato e della soggettività nelle pratiche di interpretazione, l'analisi delle rappresentazioni. Da un punto di vista teorico, l'antropologia dei media si sviluppa a partire dalla semiotica, degli studi culturali e dall'etnografia della contemporaneità, di cui verranno presentati i principali apporti concettuali. La pratica etnografica è il percorso metodologico in cui si compie la ricerca. 

The course aims to build a basic knowledge of the anthropological field, and offers a general introduction to the study of socio-cultural diversity and its media representation. Students will acquire the conceptual tools necessary for the anthropological analysis - culture, ethnicity, subsistence systems, political systems, kinship, religion, communication, globalization - and to the anthropological study of media. These topics will be approached in a trans-cultural perspective (through different ethnographic cases), so thatthe students will develop an awareness of the deep pluralism of cultural representations.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

L'obiettivo del corso è quello di acquisire maggiore consapevolezza critica della nostra posizione di codifica e di decodifica di testi mediatici attraverso la lettura e la discussione di alcune ricerche etnografiche che analizzano il ruolo dei media in diversi contesti sociali contemporanei. Una parte consistente del corso verrà organizzata in forma laboratoriale attraverso l'analisi critica e la discussione di materiali audio visuali.

Acquisition of basic ethnological knowledge aboutthe mostimportanttopics developed in the discipline: culture, ethnicity, subsistence systems, political systems, family, kinship, religion, communication, globalization; acquisition of specific knowledge in the field of the anthropology of media through the analysis of various cases approached through the ethnographic method.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L'insegnamento prevede 36 ore di lezioni frontali, durante le quali verranno presentati alcun film e vari prodotti multimediali.

The course consists of 36 hours of lectures. During lectures some ethnographic documentaries will be shown together with other multimedia products.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione avverrà sulla base di un esame scritto relativo al programma svolto a lezione e ai testi di riferimento. Verranno valutate le competenze analitiche ed espositive acquisite dagli studenti, nonchè la loro capacità di formulare connessioni e collegamenti trasversali attraverso i materiali bibliografici e audiovisivi proposti. 

Written examination

Oggetto:

Programma

Descrizione dei principali strumenti concettuali dell'antropologia culturale (cultura, etnia, sistemi di sussistenza, forme di organizzazione politica, parentela, genere, religione); introduzione all'antropologia dei media attraverso l'analisi di tecnologie specifiche nei relativi contesti di produzione, diffusione e ricezione.

Description of the main conceptual tools used by cultural anthropology (culture, ethnic group, subsistence systems, political organizations, kinship, gender, religion); introduction to the anthropology of media through the analysis of specific technologies in their contexts of production, distribution and consumption.

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

1)      Conrad Philip Kottak, Antropologia culturale, McGraw-Hill, 2011 - (Il manuale è tutto oggetto d'esame. Il capitolo 8 e 9 sono di  lettura). 

2)      Un volume a scelta tra i seguenti:

 -  Monica Fagioli e Sara Zambotti (a cura di), Antropologia e media. Tecnologie, etnografie e critica culturale, Ibis, 2005 (Il libro è disponibile online tra i materiali del corso).

 -  Arjun Appadurai, Modernità in polvere, Raffaello Cortina, 2011: tutto, tranne capitoli 5 + 6 + 7 che sono di sola lettura.

 -  Cecilia Pennacini, Filmare le culture. Un'introduzione all'antropologia visiva, Roma, Carocci, 2005.

 -  Piero Vereni, Identità Catodiche. Rappresentazioni mediatiche di appartenenze collettive, Meltemi, 2008 (disponibile online tra i materiali del corso). 

-   Fonju Ndemesah Fausta, La radio e il machete. Il ruolo dei media nel genocidio in Rwanda, Roma, Infinito Edizioni, 2009.

3) dispensa di etnografie caricate online di volta in volta

1) Kottak C.P., Antropologia culturale, McGraw-Hill, 2011 (original title: Cultural Anthropology). Note: chapters 8 and 9 are read-only.

2) One book to chose among the following:

- Fagioli M., Zambotti S. (a cura di), Antropologia e media. Tecnologie, etnografie e critica culturale, Ibis, 2005 (available online among the course materials)

- Appadurai A., Modernità in polvere, Raffaello Cortina, 2011 (original title: Modernity at large). Note: chapters 5, 6 and 7 are read-only.

- Fonju Ndemesah Fausta, La radio e il machete. Il ruolo dei media nel genocidio in Rwanda, Roma, Infinito Edizioni, 2009.

- Pennacini C., Filmare le culture. Un'introduzione all'antropologia visiva, Roma, Carocci, 2005.

- Vereni P., Identità Catodiche. Rappresentazioni mediatiche di appartenenze collettive, Meltemi, 2008 (available online among the class materials). 

3) etnographies soon available online among course materials.

1)     Gli studenti internazionali ed Erasmus potranno preparare e sostenere gli esami in inglese o in francese

2)     I non frequentanti dovranno studiare il manuale, la dispensa e 2 volumi a scelta tra quelli indicati al punto 2 della bibliografia.


1) International and Erasmus Students may prepare for examinations and take them in English or French

2) Students who do not attend the classes are expected to study 2 books from point 2 of the bibliography list.



Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Venerdì9:00 - 12:00Aula 36 Palazzo Nuovo - Piano primo
Sabato9:00 - 12:00Aula 36 Palazzo Nuovo - Piano primo

Lezioni: dal 27/04/2018 al 08/06/2018

Oggetto:

Note

Quest'anno, il corso di Antropologia dei Media è stato sdoppiato a causa dell'alto numero di studenti. Gli studenti di Scienze della Comunicazione devono dunque suddividersi su base alfabetica:

A-L: Prof. Pennacini (lunedì, martedì e mercoledì ore 14-16)

M-Z: prof. Zambotti (venerdì e sabato ore 9-12)

Tutti gli studenti di Comunicazione Interculturale devono seguire il corso della Prof. Pennacini a prescindere dalla suddivisione alfabetica.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 05/06/2018 22:26

Non cliccare qui!