Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Laboratori vari I (canale C)-Comunicazione musicale

Oggetto:

Music and Media Communication/How to create, organize and promote a music event

Oggetto:

Anno accademico 2019/2020

Codice dell'attività didattica
S2411
Docenti
Dott. Franco Bergoglio (Titolare del corso)
Carlo Serra (Titolare del corso)
Insegnamento integrato
Corso di studi
laurea triennale in Scienze della comunicazione
Anno
3° anno
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Nessuno
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Gli studenti che seguiranno il corso acquisiranno conoscenze relative alle
principali teorie della musica, ai rapporti fra musica e filosofia, con
particolare riferimento al monde della percezione.
Gli studenti saranno messi in condizione di conoscere la storia e
l’influenza che tali teorie hanno prodotto nella costruzione dei giudizi
estetici su cui si basa la musica moderna e di sviluppare un’autonoma
capacità di analisi dei testi e delle fonti.
Saranno inoltre in grado di orientarsi nell’analisi di un brano musicale e
nella capacità di cogliere la sua funzione narrativa.

Questa parte del laboratorio si propone di fornire elementi per l’organizzazione di eventi musicali “live” e si rivolge a chi intende occuparsene professionalmente o a chi li racconterà come giornalista, blogger, addetto stampa. Verranno toccati argomenti pratici e teorici che verranno sempre discussi in classe nell'ottica di fornire agli studenti quegli strumenti critici utili ad affrontare l'universo dello spettacolo dal vivo, in particolare di quello musicale.

Students will reach knowledge about the main theories of music and
connections between music and philosophy By studying the history and
the influences that that theories produced on the construction of an
aesthetic thought in modern music, students will be able to develop an
independent ability to analyze texts and sources of the philosophy of
music.
They will also be able to reach a good first level in musical analysis and to
understand narrative functions in music.

This workshop teaches students how to plan all aspects of events and gives them an idea of what challenges to expect. One of the major benefits is the versatility of the skills students will gain in a variety of different fields, theoretical and practical. Main goal is to give studens key event planning steps and also giving them critical thinking tools. 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 

Gli studenti saranno messi in condizione di riconoscere la funzione narrativa delle funzioni ritmiche nella musica, e , in particolare, del concetto di Groove.
Saranno inoltre in grado di orientarsi nell’analisi elementare  di un brano musicale..Da definire.

Gli studenti devono avere chiari i passi necessari all'organizzazione di un evento dal vivo, dalla creazione al monitoraggio finale, nella successione dei loro passaggi. Gli studenti devono inoltre comprendere l'importanza, per la buona riuscita di un evento, della parte creativa, dello studio della storia della musica e di un costante aggiornamento sui temi e generi scelti. 

 

Students will be able to develop an
independent ability to analyze musical functions in rythmical scansion, especially 
in Groove music.
They will also be able to reach a good first level in musical analysis and to
understand narrative functions in music.

This workshop introduce students to some topics concerning the organization of live music events. It is important that participants understand the key topics: developing a vision for a musical event, creating a budget, choosing the best venue and date, Identifying event partners and sponsors, planning a marketing campaign, determining tech needs and learning to monitoring the projects. Event organizers combine creative skills with more practical ones.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

 

Lezioni frontali, con uso di strumenti per proiettare immagini e ascoltare
musica

 

 

 

Lectures, using projectors and other tools to show images and hear music

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

 

 

Relazione Orale alla fine del corso

 

test a risposta multipla (parte...) Franco Bergoglio 

 

Written test or oral exam at the end of the lessons

Multiple choice test (Part ...)Franco Bergoglio 

 

Oggetto:

Programma

Il laboratorio sarà diviso in due parti. La prima sarà dedicata ai rapporti
fra percezione ed immaginazione nella fruizione musicale. La seconda
alle sue ricadute sul piano visivo, in particolare rispetto alla visione.
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE. Dopo una rapida
introduzione sulla grammatica della percezione, gli studenti saranno
messi in condizione di acquisire una conoscenza teorica delle strutture
sonore, utilizzando come testo di riferimento la grammatica del jazz e
della musica rock.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE. Gli studenti
saranno messi in condizione di riconoscere le strutture grammaticali di
attesa, tensione, movimento legate alla drammaturgia delle colonne
sonore.
Temi principali:
Struttura sonora
Contrasto
Tensione narrativa

Concepire, organizzare e promuovere eventi musicali (parte...)  Franco Bergoglio 

Il laboratorio si propone di fornire elementi per l’organizzazione di eventi musicali “live” e si rivolge a chi intende occuparsene professionalmente o a chi li racconterà come giornalista, blogger, addetto stampa.

Per accostarsi a questo mondo è indispensabile inquadrare il passato per interpretare il presente: le musiche nate nel milieu americano novecentesco hanno permeato letteratura, arti plastiche e visive, cinema, fumetto, filosofia, sociologia, pubblicità, moda e consumi, per non parlare del mercato discografico o dei nuovi media. Si parte con una panoramica tra i generi consanguinei nella popular music (blues, jazz, gospel, soul, r&b, funk, hip/hop, latin...), collocandoli brevemente nel contesto storico e sociale. In questa fase diamo spazio anche a cenni che riguardano il rock, come fenomeno musicale ampiamente storicizzato. Dopo aver descritto la materia, vedremo come la si “racconta”, definendo la cassetta degli attrezzi del critico: cenni storici, elementi di estetica, di metodologia, analisi dei formati giornalistici (articolo, recensione, cartella stampa, intervista, post). Infine si entra nel vivo della progettazione degli eventi musicali. Ideazione del  format, costruzione del palinsesto, analisi del target, scelta delle venue, piano di comunicazione e ricerca di partnership. Un viaggio nel mondo dell’organizzazione di eventi attraverso le tappe fondamentali che ne segnano la realizzazione, dalle linee guida iniziali al debriefing conclusivo.

Scopo del laboratorio è delineare la “filosofia” di un evento, più che dettagliare i passaggi della realizzazione pratica. Una lezione del laboratorio ospiterà inoltre un operatore musicale del territorio.

 

The course will be divided into two parts. The first part will be dedicated
to the relationships between musical perception and immagination. The
second on therelationship between music and vision. After a Short
introduction on grammar of perception, students will be enabled to
acquire a theoretical, practical and methodological knowledge of basic
musical narrative structures so to autonomously undertake the analysis
of the grammar of Jazz and Rock Music.
APPLIED KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING. Students will be enabled to
use their knowledge both in the analysis of waiting, tension, movement in
music.
Main Themes:
Sound Structure
Contrasts
Tension in Drama

How to create, organize and promote a music event (Part ...) Franco Bergoglio 

During the workshop we’ll discuss ways to imagine and organize music live events. Some Key points: developing a vision for a musical event, creating a budget, choosing the best venue and date, Identifying event partners and sponsors, planning a marketing campaign, determininig tech needs and learning to monitoring the projects.

This workshop provides a brief survey of American popular music in cultural context and explores the impact of blues-jazz-rock on literature, cinema, arts, sport, advertising. Finally we have some hints on how to write a review or a press release. 

This workshop teaches students how to plan all aspects of events and gives them an idea of what challenges to expect. Main goal is to give studens key event planning steps and also giving them critical thinking tools.

 

 

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

 

Charles Keil Steven Feld Music Grooves Chicago University Press, 2005

 

Vincenzo Caporaletti Swing e Groove. Sui fondamenti estetici delle musiche audiotattili, LIM, 2014.

 

Il testo in inglese verrà tradotto dal docente

 

Durante il laboratorio saranno segnalati e discussi testi, materiali audiovisivi, fonti on line (parte...) Franco Bergoglio 

 

Charles Keil Steven Feld Music Grooves Chicago University Press, 2005

 

Vincenzo Caporaletti Swing e Groove. Sui fondamenti estetici delle musiche audiotattili, LIM, 2014.

 

All books and learning materials will be made available to students during the workshop.(part...) Franco Bergoglio 

 



Oggetto:

Note

Il Laboratorio è riservato agli studenti del Corso di laurea in Scienze della comunicazione.

Per seguire il laboratorio sarà necessario registrarsi effettuando il login e selezionando la voce "registrati al Corso". La registrazione risulterà attiva non appena saranno definiti orario, luogo di svolgimento e numero di posti disponibili (sarà pubblicato anche un avviso in primo piano).

 

Da definire.

 

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 31/03/2020 11:06

Non cliccare qui!